Case History

Viral marketing per trony con il concorso online “Le sai tutte?”

Case History

Viral marketing per trony con il concorso online “Le sai tutte?”

Settore
distribuzione
In Sintesi
Creare un'occasione di forte interesse verso il brand con una modalità interattiva e di gaming, aumentare le visite sul web site trasformandole in acquisti in-store

Una strategia di viral marketing attraverso un concorso di forte appeal posizionato nel sito istituzionale. IAKI ha ideato il gioco, sviluppato creatività grafica e copy, implementato la piattaforma tecnica di gestione della promozione e gestito tutti gli aspetti legali e fiscali.

Non una mera azione tattica, ma viral marketing

A differenza di quello di altri competitor, per scelta, Trony.it non ha una sezione e-commerce e basa il proprio potere d’attrazione su una serie di tool. Così IAKI ha pensato di fare viral marketing: un quiz legato a un concorso, che permettesse al contempo di conoscere il mondo Trony, coglierne subito il posizionamento, l’offerta di prodotto e la distribuzione capillare in Italia. Nonché di alimentare, attraverso la partecipazione previa registrazione, un DB profilato da utilizzare in futuro.

Un’esperienza digitale attiva e partecipativa

IAKI ha cercato di creare una vera e propria esperienza digitale per il consumatore, un quiz in 3 step che – con un linguaggio ironico familiare al brand – raggiungesse gli obiettivi citati. Le risposte al quiz: curiosità regionali prima, domande sulla tecnologia dopo. Il tutto per visualizzare alla fine il proprio “Trony Quotient”, l’indice di “tecno-italianità” della persona e partecipare all’instant win del concorso. Gamification al fine di creare brand engagement, un matrimonio perfetto.

Ottimizzare i costi, massimizzare il focus

Sia per ottimizzare i costi, sia per massimizzare il focus sull’offerta, oltre a mettere in palio in instant win 100 carte regalo Trony – prodotto molto importante per il marchio – si è deciso di coinvolgere, per i premi a estrazione, i fornitori abituali Trony. Tuttavia non con un semplice scambio merce, ma integrando i loro articoli nel quiz, con domande ad hoc. “Le sai tutte?”, il naming del gioco, ha avuto due aspetti cruciali: un enorme lavoro di copy creativo (oltre 250 domande originali) e lo studio della miglior soluzione di meccanica per evitare l’invasione dei concorsisti.