Case History

Brand engagement per Decathlon

Case History

Brand engagement per Decathlon

Settore
distribuzione
In Sintesi
Lanciare un nuovo prodotto tramite un'attività territoriale urbana

Un evento di brand engagement per il lancio della bicicletta pieghevole Tilt, B’TWIN. Un evento di mobilità urbana con un approccio innovativo, che ha portato alla luce le caratteristiche principali della bicicletta.

Un evento partecipation oriented: dal field al social

Una strategia di brand engagement, che ha sfruttato tutti i canali di interazione online e offline, con i seguenti obiettivi: aumento della brand awareness, e creazione di un evento ibrido partecipation oriented su più livelli. IAKI ha unito il concetto di field marketing con una strategia social media marketing. Il risultato: una strategia di brand engagement a 360º capace di trasformare le conversazioni e il coinvolgimento reale in risultati di vendita effettivi.

decathlon

Il naming: WeTilt

Per dare senso di insieme, community, team, gruppo. L’evento WeTilt si è svolto in contemporanea in tre città: Milano, Roma, Firenze. In una fase teaser è stata attivata una meccanica di reclutamento sia su un minisito, che all’interno di una strategia di Facebook marketing con un tab Facebook attraverso il quale le persone si sono potute candidare con il ruolo di “ciclista metropolitano” o di “paparazzo ufficiale”. In entrambi i casi una vincita finale: bicicletta Tilt, B’TWIN. Oltre a Facebook IAKI ha disegnato anche una strategia di Twitter marketing e svolto un lavoro di web design. Su Twitter anche un “Pay per Tweet“. Nel progetto WeTilt IAKI non si è fatta mancare la produzione video, sia con l’utilizzo di Vine sia del canale YouTube, per testimoniare e viralizzare l’evento.

Un evento di brand engagement on field

Un evento di brand engagement on field che ha visto come base una manifestazione ciclistica a gruppi, una maratona urbana. La maratona è stata supportata da un percorso studiato ad hoc, sempre da IAKI, per le città di Milano, Firenze e Roma, che è stato riportato sia su una mappa cartacea consegnata ai team partecipanti, che sui canali digitali. Ogni step del percorso ha visto una demo di prodotto attiva, e mai passiva: la semplice trasportabilità della bicicletta, la sua ergonomia, il design da urban-bike e la sua leggerezza. Caratteristiche della Tilt, B’TWIN che sono state testate non da hostess, ma da persone comuni.

Partecipazione e interazioni al di là delle aspettative

La partecipazione all’evento è stata molto alta in tutte e tre le città: circa 150 gli iscritti in ognuna di queste. Così come le interazioni negli spazi sociali, i quali hanno fatto sia da teaser che da cassa di risonanza di tutta l’attività.