Cresce sempre di più il mercato degli acquisti online, per il 2014 sono stimate oltre 100 milioni di nuove esperienze d’acquisto (fonte Netcomm), ovvero acquisti fatti su siti web o attraverso delle App che gli acquirenti non avevano mai utilizzato prima. È quanto emerge nella terza rilevazione trimestrale dal titolo “Net Retail – Il ruolo del digitale negli acquisti degli italiani”, realizzata da Netcomm con il supporto di Human Highway.

Da quante persone è popolato il mondo dell’e-commerce del nostro Paese? 21,8 milioni di italiani hanno comprato online almeno una volta nella vita, di questi 10 milioni sono clienti online abituali ed acquistano la media di una volta al mese.

Tra i tanti interessanti dati della ricerca, ci preme sottolineare che tra 16 milioni di acquirenti online degli ultimi tre mesi si rileva che il 18% ha fatto almeno un’esperienza di acquisto utilizzando un’app su Smartphone e l’11% almeno un acquisto utilizzando un’app su Tablet. Inoltre, chi acquista tramite app, spende importi medi più elevati e con frequenza maggiore della media degli altri utenti che popolano il mondo degli acquisti online.

Il device utilizzato influenza dunque la frequenza d’acquisto? Sì, la ricerca sottolinea che chi acquista da smartphone lo fa più frequentemente, a parità però di importo medio speso che è sovrapponibile a quello di chi utilizza altri dispositivi. Ogni 100 acquisti online, 15 sono originati da un dispositivo mobile.

Chi sono gli e-shopper del 2014?
40 anni è l’età media, uomini per il 55,4%, tra questi molti i laureati e per lo più i clienti del web vivono nei grandi centri urbani. Gli e-shopper hanno le idee molto chiare su ciò che desiderano perchè giungono all’acquisto dopo essersi informati e confrontati con gli altri utenti, hanno quindi desideri lucidi e concreti, oltre ad essere molto esigenti.

Le richieste alle aziende riguardano gli sconti sui prodotti, la possibilità di provare e poter restituire subito il prodotto se non si è soddisfatti, la consegna gratuita e quella su appuntamento. Gli acquirenti del 2014 hanno inoltre un totale controllo del processo di acquisto anche grazie alla multicanalità che oggi permette di fare acquisti in qualsiasi momento della giornata da qualsiasi luogo e attraverso molteplici mezzi, che sia uno smartphone o la vetrina di un negozio in strada abilitata a essere un touch screen attraverso cui fare shopping. Tra i settori più gettonati come sempre spiccano viaggi e turismo, seguiti dall’elettronica, dai servizi assicurativi, dall’abbigliamento e dagli accessori.

Per le aziende diventa sempre più imprescindibile sviluppare una strategia digitale che comprenda la realizzazione di un e-commerce, è fondamentale puntare sulle versioni responsive dei siti per garantire una miglior user experience ed ampliare il brand engagement, è strategico sviluppare applicazioni ad hoc data la crescita di questo nuovo fenomeno per gli acquisti online.

E voi, avete già iniziato a comprare i regali di Natale sul web?

Commenti

commenti