Oggi parliamo di Reels. Instagram ha sempre messo al primo posto l’esperienza dell’utente e le possibilità di personalizzazione dei contenuti sulla piattaforma. Valorizzare la modalità di fruizione dei contenuti e l’esperienza dell’utente (ne avevamo parlato qui) è un fil rouge che lega le modifiche apportate alla piattaforma negli ultimi anni.

Dall’introduzione delle stories nel 2013, alle tante features lanciate negli anni, fino alla rimozione dei like, non si è mai persa occasione di rendere sempre più esclusivo e totalizzante il “vivere” l’ecosistema Instagram. Allora, complice il boom di dowload di Tik-Tok, eccola lì l’idea per l’ennesimo upgrade: Instagram Reels.

Che cos’è Reels?

Instagram Reels è un modo completamente nuovo per creare contenuti video divertenti e coinvolgenti da Instagram Stories, che appare molto simile a Tik-Tok nelle dinamiche di creazione contenuti. Gli utenti possono registrare video clip di 15 secondi, dotarli di effetti, inserire una traccia musicale e condividerli su Stories.

Alcuni tricks and updates li aveva forniti Instagram stesso parlando di tracce musicali, stimolando ai più attenti quesiti sulla possibile release di succose novità.
Dopo essere stato testato per la prima volta in Brasile, IG Reels è stato finalmente rilasciato in molti paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Giappone, Germania, Italia e molti altri.

Una sfida aperta a TikTok?

Instagram raccoglie il format lanciato da Tik-Tok, dell’app più scaricata in questo 2020 per offrire ai propri utenti la possibilità di avere tutto in un unico posto. Siamo di fronte ad una svolta epocale? Forse. 
Oltre il format che viene replicato dal social cinese rivolto all’entertainment, molto diffuso soprattutto tra la Generazione Z, Instagram Reels ci proietta in uno scenario completamente diverso, appunto totalizzante.
La popolazione social di Instagram, che ha superato il miliardo di utenti iscritti, potrebbe orientarsi verso una combinazione unica:

  • L’intrattenimento premeditato e narrato, sfruttando le numerosissime features a disposizione (tra le IG stories e, appunto, Reels)
  • Valorizzazione di contenuti spontanei e autobiografici, aggiungendo qualcosa in più alle proprie stories (in cui Reels diventerebbe quel qualcosa in più).

Questa combinazione manca a TikTok, essendo un social più orientato verso l’ entertainment puro che il “racconto” quotidiano e spontaneo che rende possibile invece Instagram.
Quindi il dubbio, che probabilmente aleggerà tra creators e utenti più attivi, sarà legato a quale social usare.

I presupposti dell’esperienza unica

Con queste parole Robby Stein, Instagram Director of Product Management, parlava di Reels qualche mese fa:
”Non ci sono due prodotti esattamente uguali. In fin dei conti, la condivisione di video con la musica è un’idea piuttosto universale che pensiamo possa interessare a tutti. L’attenzione si è concentrata su come rendere questo formato unico per noi” – ed ancora “I tuoi amici sono già tutti su Instagram. Credo che questo sia vero solo per Instagram” – fissando i paletti per la release di Instagram Reels.

Accentrare tutte le possibilità creative, valorizzare l’esperienza dell’utente sul canale, rendere unico il processo di creazione di scatti, sono tutte dinamiche che porteranno ad un Instagram sempre più completo.

Tutto più semplice quando hai quasi la certezza che ogni tuo amico, così come ogni brand che intendi seguire, decida di dare priorità ad Instagram quale canale di presidio e pubblicazione. Utenti, creators, influencers e ad anche i numerossimi brand presenti sulla piattaforma, avranno un altro modo per intercettare il proprio pubblico. Quindi, teniamoci forte e prepariamoci a nuove tipologie di contenuti trending e dinamiche di interazione sempre più complete e caratterizzanti.

E voi brand siete pronti?

Fonte GIF: Giphy

Case History Correlate