In tanti hanno provato a definire le continue modifiche di Instagram, ma in pochi ci sono veramente riusciti. Noi abbiamo scelto di parafrasare il maghetto dagli occhiali tondi dicendo: “tenete d’occhio l’algoritmo, a lui piace cambiare!”.

Immergiamoci quindi nel magico mondo delle interazioni su Instagram per cercare di capire quali contano di più e che cosa raccontano del comportamento degli utenti che scrollano veloci come la luce il feed.

Guida alle interazioni su Instagram: 2021 edition

Cambia spesso e non ci è dato conoscere le regole del gioco: parliamo dell’algoritmo di Instagram! A partire dall’inizio dell’anno passato il social network che conta circa un miliardo di utenti attivi ha cambiato nuovamente le carte in tavola. Nella storia dei social questa non è la prima volta che accade e non sarà certamente l’ultima. Anche se non se ne conoscono sempre le ragioni è importante imparare a comprendere i cambiamenti, adattando i vostri contenuti e il modus operandi alle nuove modifiche.

Come per “ambienti digitali” differenti come per esempio il blog, ciò al quale ognuno aspira in fondo è essere visto, notato e seguito per i propri valori reali. A seconda poi degli obiettivi del vostro brand potrete scegliere di puntare più a una community affezionata, all’awareness o per esempio al traffico verso un sito.

I cambiamenti dei social

Instagram è una piattaforma di natura mutevole, così come i social media in generale e nel corso del tempo ce ne ha dato prova. Ricordate quando vi abbiamo raccontato della Misteriosa sparizione del numero dei like? Un caso che ha visto coinvolti detective del calibro del Tenente Colombo e Sherlock Holmes! O ancora dell’inserimento dei Reels sulla piattaforma e della sfida con TikTok.

Per questa ragione oggi vogliamo creare una guida semplice ed efficace delle varie interazioni su Instagram nel 2021: quali sono, a che cosa servono e perché è importante saperle interpretare con la chiave corretta. Pronti?

Le interazioni che contano

Quando osservate i dati che riguardano l’engagement degli utenti su Instagram è facile soffermarsi solamente sui numeri. Questo è il motivo per cui è importante avere sempre una visione d’insieme e conoscere come confrontare i dati e leggerli nel modo corretto. In questo modo possiamo trasformare una strategia social e portarla (per citare il periodo storico)… fin su Marte!

Ecco una guida facile e brand-friendly per le interazioni di Instagram:

Più like per tutti!

I famosi “Mi piace” su Instagram, conosciuti anche come teneri cuoricini rossi hanno subito una drastica trasformazione poco più di un anno fa, come vi abbiamo raccontato in questo articolo. Anche se attraverso l’applicazione non è più possibile conoscere quante persone hanno cliccato due volte sui contenuti altrui per dimostrare apprezzamento, i numeri esistono. Viaggiano nel buco nero degli analytics di Instagram e portano a dei risultati. Che cosa vi dicono quindi i like?

  • Gli utenti apprezzano il contenuto visualizzato e scelgono di dimostrarlo in modo semplice;
  • Se avete diverse tipologie di post (per formato, contenuto o obiettivo) vi aiutano a comprendere quale performa meglio dal punto di vista dell’interazione;
  • Creano risonanza: un post con molti “Mi piace” ha più probabilità di andare nella sezione “Esplora” di Instagram e quindi di essere visualizzato da più utenti, amici o persone con gli stessi interessi.

Anche se la piattaforma ha quindi scelto di non mostrare i numeri, i like restano un fattore che conta ma non è l’unico, soprattutto se l’obiettivo è quello di creare una community affezionata.

Salva ora, guardalo quando vuoi

Tra le interazioni su Instagram i salvataggi sembrano essere diventati i nuovi like. Questo perché con le modifiche dell’algoritmo è diventato molto importante il valore dei contenuti, più che l’apprezzamento attraverso il like. Gli utenti di solito salvano un post per diverse ragioni:

  1. Mancanza di tempo: per esempio in quel momento non possono dedicarvi l’attenzione che merita;
  2. Vogliono riconsultare il contenuto in futuro: succede spesso nel caso di ricette che vorrebbero preparare, contenuti dedicati al fitness o che raccontano qualcosa per loro interessante;
  3. Semplicemente vogliono raccoglierlo in album e bacheche personali e poterlo ritrovare rapidamente.

Salvare un contenuto è un’interazione molto significativa e che rappresenta un reale interesse da parte dell’utente. Anche l’algoritmo sembra dare peso ai contenuti con più salvataggi e per un brand sono un ottimo indice per capire se la strada è quella giusta.

Commenti e condivisioni? Interazioni Instagram livello premium

Il detto del Saggio Social dice “Se con le interazioni Instagram vuoi volare, commenti e condivisioni devi attirare!”
Abbiamo scoperto che salvare un post è ottimo per l’algoritmo e per la visibilità del brand, ma non è l’unica azione che conta. Infatti, anche commentare denota interesse da parte dell’utente e quindi un’interazione di qualità superiore rispetto al semplice like. Questo vi permette di sapere quando un contenuto ha realmente colpito qualcuno e determinarne il successo (ma occhio ai bot!).

E le condivisioni? Fantastiche! Vien da se che se l’utente sceglie di condividere un contenuto con amici e conoscenti questo sarà ottimo per il vostro post. Si tratta infatti di visibilità organica che deriva dal vero interesse. Sia che investiate o meno nei vostri contenuti le condivisioni spontanee sono sempre un ottimo fattore, che aumenta il numero di persone colpite, con il minimo sforzo.

Ora che le interazioni su Instagram non saranno più un mistero per voi, quali sceglierete di osservare?

Case History Correlate